giovedì 23 giugno 2011

La detersione del viso (parte I)


Care amiche,

questo post inaugura la sezione teorica del blog, nella quale voglio riportare tutte le nozioni di cosmetica naturale delle quali sono a conoscenza, per divulgazione e anche come "appunti" personali (così non devo andare ogni volta a cercarmi le notizie spulciando forum e siti).

Nei post di teoria parlerò quindi di beauty routine, ingredienti dei cosmetici e teoria sulla formulazione dei cosmetici, spero che siano utili e interessanti anche per voi ^__^

Ma veniamo all'argomento del post di oggi: la detersione del viso.
Perché ho scelto proprio questo argomento?
Diciamo che sono partita dal fatto che devo recensirvi il mio ultimo tonico, e da lì ho pensato che un post generale sui tonici sarebbe stato utile, ma per parlare del ruolo del tonico nella beauty routine avrei dovuto accennare anche alla fase della detersione del viso e quindi eccoci qui.



La detersione del viso é importante perché serve a rimuovere trucco, sebo e impurità che, se lasciati troppo a lungo a contatto con la pelle possono occludere i pori e portare alla comparsa di comedoni (i punti neri), una pelle non detersa risulterà opaca e asfittica perché le cellule morte e lo sporco non rimosso impediscono alla pelle di rinnovarsi e "respirare".

Allo stesso tempo é importante che la detersione venga fatta in modo corretto e che non risulti troppo aggressiva, usare detergenti aggressivi significa alterare l'equilibrio della nostra pelle, modificandone il ph, rimuovendo il film idrolipidico che la protegge e risulta irritante e sensibilizzante per la pelle stessa.
Mentre una buona detersione rispetta il ph della pelle, é delicata ma accurata e lascia la pelle morbida e luminosa.

Per detergere correttamente la pelle é opportuno utilizzare un detergente grasso che rimuova lo sporco tramite la regola "il simile scioglie il simile" e poiché il sebo, i residui di trucco e lo sporco che si deposita sulla pelle sono per la maggior parte costituiti da lipidi, un detergente oleoso é quanto di meglio per rimuoverli.

La scelta del detergente

olio:

é la scelta più semplice ed é particolarmente efficace nel rimuovere il trucco;
viene utilizzato nella tecnica delle "3 biofasi" che consiste nell'emulsionare il trucco (o lo sporco) con un olio a scelta, rimuovere il tutto con una buona saponetta (delicata) e infine passare il tonico;

se siete interessate alle 3 biofasi vi rimando al topic sull'argomento nell'angolo di Lola.

Anche se non siete truccate ma vi piace usare la saponetta per lavarvi il viso, é una buona idea massaggiare prima il viso (bagnato) con qualche goccia d'olio, prima di tutto per "staccare" sebo e sporcizia dalla pelle e emulsionarli con l'olio, secondo per surgrassare (ossia rendere meno aggressiva) la saponetta che cosí non vi lascerá la pelle secca e che tira, ma morbida grazie all'olio.

Se avete scelto di usare l'olio potete lavarvi il viso con una saponetta delicata (io adoro quelle dei provenzali) o con un detergente delicato eco-bio.


bifasico olio-acqua:

se, come me, non vi trovate bene a struccarvi con il solo olio (ad esempio perché vi gonfia gli occhi, o unge troppo) potete provare con olio + acqua mischiati direttamente sul batuffolo di cotone (prima bagnate leggermente il batuffolo e poi ci versate una goccia d'olio sopra e vi struccate) oppure vi potete preparare una bottiglietta con 1/3 di olio e 2/3 d'acqua da agitare al momento dell'uso (io faccio così e mi trovo benissimo).

Per il bifasico valgono le stesse cose dette per l'olio, quindi a seguire o saponetta o detergente delicato.

crema o latte detergente:
potete anche scegliere di usare un latte detergente eco-bio (o spignattato), ricordandovi che se contiene tensioattivi risciacquare il viso con acqua dopo l'uso é d'obbligo, mentre se si tratta di un latte senza tensioattivi (in pratica una crema grassa) potete rimuoverlo anche solo col tonico, ma consiglio comunque di risciacquare il viso con acqua per rimuovere tutti i residui.

Il latte detergente é la soluzione ideale per le pelli secche e sensibili perché deterge in modo veramente delicato e non c'é bisogno di usare sapone o tensioattivi per completare la detersione come avviene con l'olio.



esempio di beauty routine (per chi si trucca tutte le mattine):

solitamente la mattina ci svegliamo già struccate dalla sera precedente e quindi non c'é bisogno di rimuovere chissà quale sporcizia dal viso, quindi il latte detergente o un detergente delicato saranno più che sufficienti per avere la pelle pulita.

mentre la sera rientriamo a casa con trucco, smog, sporcizia e sebo dovuti all'essere state fuori casa tutto il giorno e quindi é meglio pulire bene la pelle, facendo tutti i passaggi e quindi:

- olio, latte o bifasico per struccare
- saponetta o detergente delicato per lavare via l'emulsione di olio e sporco

Personalmente mi trucco molto di rado e uso il bifasico solo se sono truccata, la mattina solitamente mi lavo con un detergente schiumoso eco-bio e la sera uso latte detergente perché mi piace coccolare il viso ed é più delicato del detergente schiumoso (ma io adesso sono quasi sempre a casa, se uscissi per andare al lavoro la mia beauty routine sarebbe diversa).

Spero di essere stata chiara e che questo post sia interessante e vi piaccia,
e voi come vi lavate il viso?


9 commenti:

  1. bello questo post!! Mi hai fatto venir voglia di farmi uno struccante bifasico, sto quasi finendo il mio struccante garnier..
    Il tuo blog mi piace molto!

    RispondiElimina
  2. ma l'olio per struccare va bene anche per chi come me è di pelle grassa, e quale olio è più indicato???

    RispondiElimina
  3. Bel post ^^
    Io consiglio anche le farine per lavare il viso, sono delicatissime ma tolgono tutto l'unto!

    RispondiElimina
  4. Poppina grazie ^__^
    io lo struccante bifasico l'ho fatto col ricino e mi sto trovando benissimo ^__^

    sabby per le pelli grasse l'olio da solo non é consigliatissimo, prova con un olio leggero come il riso o il girasole e usalo solo per struccare gli occhi ;)

    charis mi sono completamente dimenticata delle farine lavanti XD, anche perché non le uso e non mi sembra corretto parlare di cose che non ho provato personalmente ;)

    comunque per completezza aggiungeró qualche riga anche su di loro, magari linkando un topic su lola e cdf dove se ne parla ;)

    grazie per avermelo fatto notare! ^__^

    RispondiElimina
  5. Il post è molto interessante (adoro leggere di beauty routine e cose del genere) ma lo avrei intitolato in un altro modo.
    Forse perchè una delle mie fissazioni è prima struccarmi e poi detergere il viso, ritengo le due fasi cose ben distinte l'una dall'altra. Ad esempio la mattina detergo il viso, mentre il pomeriggio o la sera lo strucco e prima di andare a letto lo detergo. Mi sembra che in questo post tu abbia trattato più la fase dello strucco che quella della detersione...non so se mi sono spiegata

    RispondiElimina
  6. Figurati ^^
    Magari provale anche, io per esempio usa quella d'avena e mi trovo benissimo! (L)

    RispondiElimina
  7. @ vanilla:
    sará che io mi trucco molto di rado quindi per me lo strucco non é una fase separata dalla detersione ma una diversa modalitá di detersione ^__^

    se io sono truccata non penso "mi devo struccare e poi lavare la faccia" ma penso: "visto che sono truccata oggi uso le 3 biofasi" XD

    Comunque ho risistemato il post in modo che si capisca che parlo della detersione in generale, comprendendo anche lo strucco ma non solo quello ^__^

    Probabilmente se mi truccassi tutti i giorni presterei piú attenzione allo strucco distinguendolo dalla detersione "semplice", ma il mio scopo con questo post era parlarne proprio in generale, spero adesso di esserci riuscita XD

    @ charis:
    a casa ho la farina classica e l'amido di riso, li proveró entrambi e poi recensiró nel prossimo post: "la detersione del viso (parte II)", farine e erbe lavanti ^__^

    RispondiElimina
  8. Ciao, io ho comprato l'olio di ricino per rinforzare le ciglia, ma potrei usarlo per fare lo struccante bifasico! Mi stavo chiedendo, avendo la pelle grassa, l'olio di ricino va bene o è meglio qualcos'altro? Grazie mille

    RispondiElimina
  9. Se hai la pelle grassa l'olio di ricino non é molto consigliato perché é molto "pesante" come olio.

    Potresti provarlo solo come struccante per gli occhi, per il resto del viso ti consiglio un olio leggero come quello di riso che trovi anche al super e ha tanta vit. E che fa bene alla pelle ^___^

    RispondiElimina

I commenti sono moderati, per evitare spam a me ed evitare il capcha a voi, quindi appariranno dopo l'approvazione (solitamente entro 48 ore).

Non pubblico commenti contenenti spam, richieste di visitare blog altrui o di "seguirsi a vicenda", se mi lasciate un commento molto probabilmente visiterò il vostro blog senza bisogno di essere invitata e se mi piace lo seguirò ma non restituisco favori.